HomeAttualitàLuglio Musicale Trapanese, Matteo Beltrami lascia la direzione artistica dell'Ente

Luglio Musicale Trapanese, Matteo Beltrami lascia la direzione artistica dell’Ente

Dopo quindici mesi di collaborazione

Dopo quindici mesi di collaborazione, Matteo Beltrami ha rassegnato le dimissioni da direttore artistico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Un incarico che Beltrami, direttore d’orchestra dalla carriera internazionale, aveva accettato con entusiasmo dopo la felicissima esperienza al Teatro Coccia di Novara, istituzione che in pochi anni ha contribuito a rilanciare grazie ad una programmazione di grande sostanza e con uno sguardo volto sempre all’innovazione.

Presupposti che erano anche alla base della collaborazione con il Luglio Musicale Trapanese, ente che ha – si legge nella nota diffusa alla stampa da Beltrami – “fin da subito richiesto grande attenzione per l’immane sfida che presentava: affascinato dalle potenzialità che Trapani offre, ho iniziato l’avventura che ha portato alla programmazione di spettacoli come I Misteri sulle note dello Stabat Mater, la rinascita del Concorso lirico internazionale “Giuseppe Di Stefano”, la Stagione di opere, concerti e balletti 2021 con grandi nomi della lirica di oggi, la Stagione autunnale con la prima assoluta de Il ricordo che se ne ha. Infine la programmazione e la presentazione della 74a Stagione di lirica e concerti”.

Da Amburgo, dove il maestro è impegnato attualmente impegnato nelle prove della nuova produzione di Don Pasquale di Donizetti, che sarà anche trasmessa da Arte, Beltrami dichiara: “Ho sottoposto la 74a Stagione d’opera e concerti del Luglio Musicale all’attenzione del CDA con largo anticipo. Tale proposta è stata discussa a lungo, modificata, condivisa e, infine, approvata prima di essere presentata al Ministero della Cultura. Quello è l’unico progetto che riconosco” .

“Negli ultimi mesi – prosegue la nota dell’ormai ex direttore artistico – le divergenze con le altre cariche dell’Ente sono aumentate, minando il rapporto di fiducia che stava alla base di questa collaborazione. Non ho alcuna intenzione – prosegue Beltrami – di scendere a compromessi sulla qualità della programmazione, tantomeno di assumermi la responsabilità artistica di un risultato che rischia di essere assai differente da quello previsto; con la massima serenità ho deciso di rassegnare irrevocabilmente le mie dimissioni, lasciando l’Ente libero di trovare un nuovo direttore artistico più in sintonia con le nuove direttive” .

“Ringrazio il sindaco Tranchida – conclude il maestro – per avermi fatto conoscere una realtà così interessante, l’assessore alla Cultura D’Alí per l’entusiasmo e la dedizione con cui ha seguito ogni singola iniziativa e tutto il personale dell’Ente, augurando al Luglio Musicale Trapanese un futuro luminoso”.

“Prendo atto delle dimissioni formalizzate a mezzo stampa da parte del maestro Beltrami, che ringrazio per il lavoro svolto – ha reso noto il sindaco Tranchida – e assicuro che l’impegno del Luglio Musicale continuerà tanto nell’azione di risanamento quanto nella programmazione artistico culturale. A brevissimo, verrà diramato l’avviso per le audizioni per il completamento dell’orchestra, con l’auspicio che i tanti talenti del territorio vogliano candidarsi a concorrere”.

 

 

[td_block_1 custom_title="Must Read" limit="4" f_header_font_transform="uppercase" ajax_pagination="next_prev" block_template_id="td_block_template_2" m4f_title_font_family="394" m4f_title_font_weight="700" m6f_title_font_family="394" m6f_title_font_weight="700" sort="" offset="4" m4f_title_font_size="eyJhbGwiOiIyMCIsImxhbmRzY2FwZSI6IjE4IiwicG9ydHJhaXQiOiIxNiJ9" m4f_title_font_line_height="1.3"]