HomeAttualitàLa sezione di Trapani della Lega Navale Italiana recupera l’antico schifazzo

La sezione di Trapani della Lega Navale Italiana recupera l’antico schifazzo

Tra il 1800 ed il 1900 lo schifazzo rappresentava l’imbarcazione caratteristica trapanese, tanto da essere tra le più comuni

La città di Trapani si appresta ad avere un polo museale del mare all’interno dello storico edificio del Lazzaretto. L’idea nasce dalla sezione di Trapani della Lega Navale Italiana che, in collaborazione con il Comune di Trapani e il contributo di privati cittadini e sponsor, intende recuperare un antico schifazzo di proprietà della stessa, a seguito di una donazione di un socio.

Un progetto storico che coinvolge lo schifazzo “Gesù Giuseppe e Maria”, costruito nel 1937 nel cantiere del Mastro navale Matteo Stabile. Tra il 1800 ed il 1900 lo schifazzo rappresentava l’imbarcazione caratteristica trapanese, tanto da essere tra le più comuni. Un pezzo della storia del mare di Trapani che si appresta ad essere riconsegnato alla città, divenendone punto di riferimento storico della cultura marinara tipicamente trapanese.

Il progetto verrà presentato sabato 7 maggio, a partire dalle 17,30, nel corso di una conferenza della sezione di Trapani della Lega Navale Italiana, che si terrà all’interno dei locali del Lazzaretto.

Alla conferenza interverranno: Nicola Di Vita, Ninni Ravazza, Maria Guccione e Michele Fundarò. All’illustrazione del recupero dell’antico schifazzo sono invitati a partecipare giornalisti di tv, radio, carta stampata e web, ma anche istituzioni, aziende e cittadini che intendano sposare il progetto marino trapanese.

[td_block_1 custom_title="Must Read" limit="4" f_header_font_transform="uppercase" ajax_pagination="next_prev" block_template_id="td_block_template_2" m4f_title_font_family="394" m4f_title_font_weight="700" m6f_title_font_family="394" m6f_title_font_weight="700" sort="" offset="4" m4f_title_font_size="eyJhbGwiOiIyMCIsImxhbmRzY2FwZSI6IjE4IiwicG9ydHJhaXQiOiIxNiJ9" m4f_title_font_line_height="1.3"]